Video nato in seno al progetto su J. Cage e la musica aleatoria, ambientato nei locali della scuola Balliana Nievo, che descrive un sogno. Lo spunto, oltre alla musica preventivamente realizzata già di per sé molto oscura ed inquietante, fu il cartello posto sulla porta di una classe (un "divieto di ingresso ai non autorizzati", che compare sfumato alla fine del video), posto dal dirigente scolastico di allora (che ringraziamo per la disponibilità e che compare anch'essa in dissolvenza nel filmato), che incuriosiva i ragazzi della classe prospicente il divieto stesso, quando sostavano in corridoio durante la ricreazione. Il lavoro quindi sviluppa la diversa idea di spazio; quello "riservato" all'interno di un ambiente pubblico, non accessibile ai minori, con un divieto posto dal dirigente, i lunghi corridoi vuoti di persone ma ricchi di voci e schiamazzi, e le aule spalancate in cui gli alunni lavorano e sviluppano relazioni interpersonali, come l'aula di musica che compare alla fine del video, luogo in cui i ragazzi dell'indirizzo musicale trovano spazio per le prove, inizialmente  chiusa e poi piena di musicisti. Degni di nota il sincrono e la coerenza che spesso si riescono a percepire fra immagine e musica

Con il sostegno del prof. Gianni Della Libera ed Ermanno Giacomel  (parte video) e del prof. Alessio Mezzarobba (parte audio)